La conversione delle persone che cercano prodotti e servizi online raramente avviene alla prima visita. Di solito gli utenti  visitano un sito, quindi visitano i siti della concorrenza, confrontano i prezzi e talvolta lasciano semplicemente il sito Web.


Il remarketing nella ricerca a pagamento consente di impostare come target degli annunci le persone che hanno visitato il sito o interagito con esso in precedenza. Il remarketing consente di incentivare le vendite, facendo in modo che i visitatori precedenti visitino di nuovo il sito Web. È persino possibile fare in modo che per questi visitatori vengano visualizzati annunci specifici in base alla sezione del sito Web che hanno visitato in precedenza.


Al termine di questo modulo, sarai in grado di:


  • Aggiungere un tag al sito per il remarketing.
  • Creare un elenco di remarketing.
  • Associare elenchi di remarketing a gruppi di annunci.
  • Ottimizzare gruppi di annunci per il remarketing.

Aggiunta di tag al sito Web

Prima di poter definire gruppi di destinatari target mediante elenchi di remarketing, dovrai configurare il Monitoraggio Eventi Unificato (UET), affinché Bing Ads possa raccogliere dati dal tuo sito Web. Sarà sufficiente creare un tag UET e aggiungerlo al tuo sito Web. Questo tag registra le attività dei clienti sul tuo sito Web, in seguito Bing Ads raccoglie tali dati, consentendoti di monitorare le conversioni, come gli acquisti o i lead, o impostare gruppi di destinatari target, mediante elenchi di remarketing.


Two key uses for Universal Event Tracking

Una volta aggiunto un tag al sito Web, potrai iniziare a definire e creare elenchi di remarketing in base a un'attività dell'utente.


Creazione di un elenco di remarketing

È possibile pensare ai gruppi di destinatari come a un ulteriore metodo di targeting. Oltre a impostare il targeting in base all'ora del giorno, alla località geografica, ai dati demografici e al dispositivo, con il remarketing è possibile impostare il targeting in base al comportamento del gruppo di destinatari. Questo significa che è possibile impostare come target gli utenti che hanno visitato la home page, la pagina di una specifica categoria o perfino gli utenti che hanno abbandonato il carrello acquisti.


In base all'attività svolta e al sito Web, esistono vari modi in cui segmentare e definire i gruppi di utenti. Si pensi al comportamento del cliente sul sito Web: ogni attività eseguita può offrire uno spunto per definire e creare elenchi di remarketing o il gruppo di destinatari.


Examples of pages that can be tagged with a Universal Event Tracking code to segment your traffic

Per creare un nuovo gruppo di destinatari, fai clic sulla pagina Campagne, quindi, nel riquadro sinistro, fai clic su Raccolta condivisa. In Raccolta condivisa selezionare Gruppi di destinatari, quindi fai clic su Crea elenco remarketing.


To create a new audience, click the Campaigns page, and then on the left pane, click Shared Library. Under Shared Library, select Audiences and then click Create remarketing list

 

Specifica un nome per l'elenco di remarketing. In Chi aggiungere all'elenco seleziona il tipo di visitatore e impostaregole che definiscano chi includere nell'elenco di remarketing.


È possibile creare regole in base alle diverse sezioni del sito Web visitate dall'utente. Ad esempio, è possibile creare un elenco di remarketing relativo agli utenti che abbandonano il carrello acquisti selezionando i visitatori di una pagina (ad esempio carrello.html) che non hanno visitato un'altra pagina (ad esempio È possibile creare regole in base alle diverse sezioni del sito Web visitate dall'utente. Ad esempio, è possibile creare un elenco di remarketing relativo agli utenti che abbandonano il carrello acquisti selezionando i visitatori di una pagina (ad esempio carrello.html) che non hanno visitato un'altra pagina (ad esempio conferma.html).


Per la definizione di regole sono disponibili le quattro opzioni seguenti:

  1. Visitatori di una pagina
  2. Visitatori di una pagina che non hanno visitato un'altra pagina
  3. Visitatori di una pagina che hanno visitato anche un'altra pagina
  4. Eventi personalizzati

Dopo aver definito chi aggiungere all'elenco, seleziona l'opzione Durata appartenenza e specifica per quanto tempo il cookie di un visitatore dovrà rimanere sull'elenco di remarketing. Quando una persona visita nuovamente la pagina Web, il conteggio della durata dell'appartenenza riparte da zero.


In Nome tag selezionail tag UET esistente. In Livello di ambito seleziona gli account ai quali si desidera applicare l'elenco di remarketing. È possibile selezionare uno o tutti gli account.


You can create rules based on the different sections of the website that the user visited to remarket to


Associare elenchi di remarketing a gruppi di annunci

Dopo aver creato un elenco di remarketing, puoi associarlo a un gruppo di annunci. Nella pagina Campagne fai clic sulla scheda Gruppi di destinatari. Fai clic sul pulsante Crea associazione e seleziona un gruppo di annunci dal menù a tendina. Sceglie l'elenco di remarketing che desideri associare al gruppo di annunci selezionato.

Once you create a remarketing list, you want to associate it with an ad group. On the Campaigns page, click the Audiences tab. Click the Create association button and select an ad group from the drop down list. Choose the remarketing list you want associated with the selected ad group

Infine, dovrai selezionare l'impostazione di targeting.


Finally, you’ll need to select the Targeting setting.

Fai clic su Salva.


Ottimizzare gruppi di annunci per il remarketing

Dopo aver creato un elenco di remarketing e averlo associato a gruppi di annunci, è possibile impostare un importo di offerta diverso, per definire come target le persone associate a questo elenco oppure creare nuove campagne per visualizzare annunci specifici o definire parole chiave con corrispondenza generica per questo gruppo di destinatari. Di seguito sono elencate opzioni per l'ottimizzazione di gruppi di annunci:


  • Aumentare/ridurre l'importo dell'offerta oppure potenziare il valore dell'offerta per gruppi di annunci specifici. Ad esempio, è possibile aumentare le offerte per gli utenti che abbandonano i carrelli acquisti e ridurre le offerte per le persone che hanno già acquistato prodotti.

  • Creare una nuova campagna, quindi creare il testo dell'annuncio e URL di destinazione in grado di catturare l'attenzione delle persone presenti nell'elenco di remarketing. Ad esempio, è possibile mostrare un'offerta speciale agli utenti che hanno visitato pagine di prodotti specifiche per incoraggiarli a eseguire la conversione.

  • Creare una nuova campagna e aggiungere parole chiave con corrispondenza generica o parole chiave con nomi di marchi, per le quali generalmente non si fanno offerte, per definire come target le persone presenti nell'elenco di remarketing.

Riepilogo

Il remarketing nella ricerca a pagamento ti consente di migliorarel’utile sugli investimenti ottimizzando le campagne per gruppi di destinatari specifici, come le persone che hanno visitato il sito Web in precedenza.


Con il remarketing, puoi:

  • Rivolgerti a tutti o a un determinato gruppo di visitatori per cui non è avvenuta la conversione e fare in modo di essere al centro della loro attenzione.
  • Escludere i clienti esistenti oppure eseguirne l'upsell o il cross-sell.
  • Favorire l'incremento dell'utile sugli investimenti (ROI).

Ti ringraziamo per aver letto questo modulo sul remarketing nella ricerca a pagamento. Continua qui la tua formazione o sosteni l'esame BAAP per diventare un Professionista Accreditato Bing Ads.




Ricorda che non tutte le funzionalità descritte in questo materiale di formazione potrebbero essere disponibili nel mercato in cui operi.