Talvolta, terze parti non dichiarate tentano di effettuare ricerche per indicizzazione automatiche nelle nostre pagine Web. Le ricerche per indicizzazione possono essere effettuate per scopi diversi, ad esempio per raccogliere informazioni, quali i risultati di ricerca, da fornire a un'applicazione.

 

La ricerca per indicizzazione automatica nel Web e le attività automatizzate di terze parti non sono in genere consentite nelle nostre proprietà. Per accedere ai diversi tipi di origine supportati, le parti interessate devono utilizzare l'API di ricerca Bing. Per utilizzare l'API di ricerca Bing, i clienti possono iscriversi nel Windows Azure Marketplace. Bing rende disponibili le due opzioni indicate di seguito.

 

 

L'utilizzo deve essere conforme alle Condizioni per l'utilizzo dell'API di ricerca Bing (in inglese).

 

Le attività dannose non sono consentite in alcuna circostanza. Attività dannose includono, a titolo esemplificativo, attività volte a raggirare, defraudare o trarre in inganno Microsoft, le relative filiali e consociate o i relativi partner, clienti o utenti, quali ad esempio manipolazione di attività di misurazione dei clic o dei pagamenti di annunci basati su clic, tentativi di mancata identificazione, mancato rispetto di norme applicabili, procedure consigliate di settore, criteri aziendali e così via.

 

Under all circumstances, malicious activities are strictly disallowed. Malicious activities include, but are not limited to: those intended to game, defraud, or deceive Microsoft or any of its subsidiaries, partners, customers, affiliates or end users (for example by manipulating click measurement activity or click-based advertising payments); attempts not to be identified; and non-compliance with applicable regulations, industry best practices, corporate policies, etc.

 

A completa discrezione di Microsoft, in determinate circostanze potrebbero essere consentite singole eccezioni revocabili in qualsiasi momento senza preavviso scritto. È possibile inviare una Richiesta eccezione all'indirizzo TQException@microsoft.com.

 

Nel caso tale eccezione venga autorizzata, è necessario agire nel rispetto delle linee guida indicate di seguito:

 

  • Identificazione. Le attività di ricerca per indicizzazione nel Web devono essere comunicate a Microsoft e identificate tramite l'aggiunta di un valore all'Agente Utente ("AU"). Tale valore deve essere comunicato a Microsoft.
  • Elenchi sponsorizzati. È severamente vietato fare clic su qualsiasi annuncio.
  • Soglie di traffico. Microsoft ha facoltà di comunicare limitazioni relative al traffico.
  • Utilizzo dei dati.
    • Come specificato in precedenza, le informazioni raccolte nell'ambito delle attività di ricerca per indicizzazione non devono essere utilizzate a scopo fraudolento o dannoso, né in alcun altro modo che possa danneggiare Microsoft, le relative filiali e consociate o i relativi partner, clienti o utenti.
    • È severamente vietata la raccolta di informazioni personali a livello di utente finale inclusi, a titolo esemplificativo, indirizzo del protocollo Internet ("IP"), attività di clic e altri comportamenti di esplorazione, cronologia delle ricerche e del browser e così via.

 

In qualità di membro dell'Internet Advertising Bureau ("IAB"), Microsoft si impegna a garantire standard elevati in procedure consigliate e impegni di settore, incluso il rispetto delle procedure consigliate Spiders & Bots (in inglese) dell'IAB.