L'inserzionista assicura sotto la propria responsabilità che le parole chiave e il contenuto dell'annuncio, inclusi marchi e loghi, non costituiscono una violazione dei diritti di proprietà intellettuale altrui. Le accuse di violazione dei marchi sono una questione molto seria. Nelle norme relative alla proprietà intellettuale riportate sotto sono fornite ulteriori informazioni su marchi, copyright, prodotti contraffatti e su come inviare un reclamo.


Definizioni

Termini Descrizione

Norme anticontraffazione

Norme relative ai prodotti promossi su un sito

Marchio

Marchio utilizzato nel testo dell'annuncio o come parola chiave

Prodotti contraffatti

Prodotti che imitano le caratteristiche di un determinato marchio

Prodotti pirata

Prodotti che sono una copia del prodotto stesso (ad esempio, musica, film, software)


Proprietario del marchio

Se il proprietario sospetta che il proprio marchio venga utilizzato in modo improprio nel testo di un annuncio deve innanzitutto contattare direttamente l'inserzionista per affrontare la questione. Qualora non sia soddisfatto dell'esito, il proprietario può contattare Microsoft compilando il Modulo per reclami relativi alla proprietà intellettuale per il mercato in cui opera e selezionare l'opzione "Utilizzo improprio del marchio nel testo dell'annuncio". Per ulteriori informazioni, consultare la sezione "Indagini sulle violazioni del marchio".


Microsoft non opera come mediatore, pertanto invita i proprietari dei marchi a contattare direttamente gli inserzionisti che ritengono stiano utilizzando i loro marchi in modo improprio.


Indagini sulle violazioni del marchio.

Una volta in possesso di tutte le informazioni relative al caso, Microsoft si impegna a svolgere un'indagine per ogni reclamo relativo alla violazione di un marchio nel testo di un annuncio di ricerca e a intraprendere tutte le azioni necessarie. L'indagine è svolta in modo da garantire la qualità e l'accuratezza dei risultati degli annunci e per evitare confusione agli utenti.


Microsoft consente il corretto utilizzo dei marchi nel testo degli annunci, ad esempio:

  • L'utilizzo di un marchio da parte di un rivenditore di beni o servizi autentici
  • Siti Web informativi su beni o servizi rappresentati dal marchio, come le recensioni dei prodotti
  • L'uso di un termine generico riportato nel dizionario
  • La pubblicità comparativa, quando supportata da ricerche indipendenti

Approvato  Approvato Non approvato   Non approvato Norme
Acquista Contoso
www.contoso.com

Straordinarie offerte ora disponibili.

Per informazioni, visita il nostro sito Web.

Acquista <Marca del diretto concorrente>
www.contoso.com

Straordinarie offerte ora disponibili.

Per informazioni, visita il nostro sito Web.

L'utilizzo dei marchi non deve costituire una violazione dei diritti di proprietà intellettuale altrui, anche se si utilizza testo dinamico.

Windows! Pulizia delle finestre
www.contoso.com

Servizi di pulizia domestica nella tua zona.

Fai pulire le tue finestre oggi stesso!

Acquista subito MS Windows
www.unapproved-distributor.com

Straordinarie offerte ora disponibili.

Scarica ora.

L'uso di un marchio come termine generico è consentito. Nell'esempio illustrato, l'annuncio non fa riferimento a Microsoft Windows.




Australia, Brasile, Francia, Hong Kong, Indonesia, Italia, Nuova Zelanda, Regno Unito, Repubblica d'Irlanda, Singapore.


Indagini su annunci e parole chiave

Oltre alle indagini sulle violazioni del marchio nel testo di un annuncio di ricerca, per i mercati sopra indicati Microsoft svolge indagini anche per violazione del marchio a livello di parola chiave, sempre in seguito ad aver ricevuto tutte le informazioni necessarie tramite il Modulo per reclami relativi alla proprietà intellettuale. Gli inserzionisti non possono basare le offerte su parole chiave né utilizzare nel contenuto degli annunci qualsiasi termine il cui uso violi un marchio di terzi, sia illecito per altri motivi o costituisca una violazione dei diritti di terzi.


L'uso di marchi di terze parti è consentito solo se veritiero e legale, ad esempio se:

  • Nel sito Web vengono fornite informazioni su beni o servizi (ad esempio recensioni sui prodotti) rappresentati dal marchio e l'offerta principale non è costituita dalla vendita di alcun prodotto o servizio che si pone in concorrenza con i beni o i servizi rappresentati dal marchio.
  • L'inserzionista utilizza termini comuni, riportati sul dizionario e l'offerta principale non è costituita dalla vendita di alcun prodotto o servizio che si pone in concorrenza con i beni o i servizi rappresentati dal marchio.
  • L'inserzionista è un rivenditore che, attraverso i propri siti Web, vende beni o servizi autentici distribuiti utilizzando il marchio.

Per tutti gli altri mercati occorre inviare un reclamo sull'utilizzo di un marchio nel testo dell'annuncio tramite il Modulo per reclami relativi alla proprietà intellettuale.




Norme anticontraffazione

Microsoft vieta la promozione di prodotti contraffatti sulla sua rete pubblicitaria. Un prodotto è contraffatto quando copia senza autorizzazione il marchio e/o altre caratteristiche distintive di un altro prodotto per essere scambiato per il prodotto autentico o costituisce una riproduzione o imitazione pressoché identica del prodotto originale. I marchi o i nomi di marchi di prodotti di designer non possono essere modificati con "contraffatto", "riproduzione", "copia di", "ispirato a", "di contrabbando" o qualsiasi altro loro sinonimo.


Dopo avere ricevuto un reclamo sufficientemente dettagliato che contenga tutte le informazioni necessarie, Microsoft svolge un'indagine e, se opportuno, rimuove dalla sua rete l'annuncio che viola queste norme. Il proprietario del marchio che intenda inviare un reclamo relativo ad annunci di prodotti contraffatti deve compilare il Modulo per reclami relativi alla proprietà intellettuale.


  • Differenza tra norme anticontraffazione e norme relative ai marchi: le norme anticontraffazione riguardano i prodotti promossi su un sito, mentre le norme relative ai marchi riguardano l'utilizzo del marchio nel testo dell'annuncio.
  • Differenza tra prodotti contraffatti e prodotti pirata: un prodotto contraffatto imita le caratteristiche del marchio, mentre un prodotto pirata copia il prodotto stesso (ad esempio musica, film e software).

Approvato  Approvato Non approvato  Non approvato Norme
Borse Contoso
www.contoso.com

Prodotti autentici Contoso.

Guarda la collezione autunnale.

Borse ConToSo
www.replicacontoso.com

Favolosi sconti su tutti i prodotti.

Acquista ora e risparmia.

La promozione di prodotti contraffatti sulla nostra rete è vietata.

 

Le informazioni relative a un reclamo, comprese le informazioni di contatto dell'autore del reclamo, possono essere trasmesse all'inserzionista oggetto del reclamo.


Norme sul copyright

Non è consentita la pubblicazione di annunci con contenuti che violano il copyright o che riportano collegamenti a tali contenuti, né di annunci che commercializzano prodotti o servizi che consentono la violazione del copyright aggirando illecitamente la protezione di quest'ultimo. Microsoft vieta inoltre la promozione di prodotti pirata sulla sua rete pubblicitaria. Un prodotto pirata è una copia non autorizzata e completa di un prodotto tutelato da copyright, come un film, un brano musicale o un software. Dopo avere ricevuto un reclamo sufficientemente dettagliato che contenga tutte le informazioni necessarie, Microsoft svolge un'indagine e, se opportuno, rimuove dalla sua rete l'annuncio che viola queste norme.


Approvato  Approvato Non approvato   Non approvato Norme
Software Contoso
www.contoso.com

Download e servizi ufficiali.

Guarda i nuovi prodotti.

Software gratuito Contoso
www.contosopirata.com

Copie pirata a basso prezzo.

Ora disponibili.

La promozione di contenuti che violano il copyright è vietata.


Se si ritiene che un annuncio violi queste norme, è necessario compilare il Modulo per reclami relativi alla proprietà intellettuale.




Icona della Guida alle norme di Bing Ads Guida alle norme di Bing Ads

Utilizza questi link per ottenere ulteriori informazioni sulle norme di Bing Ads.


Annunci con approvazione limitata o non approvati Ulteriori risorse