Bing Ads riconosce l’importanza del diritto alla privacy di clienti e utenti finali e mantiene i più elevati standard di gestione dei dati e le migliori procedure per il rispetto della privacy.


Il remarketing è un modo per attrarre utenti che hanno visitato un sito Web in precedenza. Per utilizzare il Monitoraggio eventi unificato (Universal Event Tracking, di seguito indicato come "UET"), è necessario dotare il sito Web di un tag UET che consente a Microsoft di identificare le visite degli utenti finali al sito. Bing Ads consente di segmentare i gruppi di destinatari creando elenchi di remarketing in base all'attività dell'utente finale sui siti e di ottimizzare quindi le campagne in base a tali segmenti.


Gli elenchi di remarketing verranno utilizzati esclusivamente per le campagne di ricerca a pagamento, non verranno condivisi con terze parti, altri inserzionisti o partner e non verranno utilizzati in alcun modo da Microsoft per scopi diversi da quelli descritti in queste norme.


Qualora si decidesse di abilitare il remarketing, è necessario tenere presente i seguenti requisiti relativi alle campagne di remarketing. Questi requisiti sono un'aggiunta ai requisiti generali descritti nelle norme relative alla privacy e alla protezione dei dati e nel Contratto per Microsoft Bing Ads.


  • Informativa sulla privacy. Il sito Web deve presentare in primo piano un'informativa sulla privacy per informare l'utente sulle procedure di raccolta e utilizzo dei dati. Qualora si decidesse di abilitare il tag UET e di utilizzare le funzionalità offerte dal remarketing nelle ricerche a pagamento, l'informativa sulla privacy deve indicare che sul sito Web sono abilitate funzioni di monitoraggio dell'utente finale e di condivisione dei dati con terze parti a scopo di pubblicità e marketing. Per ulteriori informazioni consultare le norme relative alla privacy e alla protezione dei dati di Bing Ads e il Contratto per Microsoft Bing Ads.

  • Rifiuto del targeting comportamentale. In conformità alle procedure di settore, è necessario istruire l'utente finale su come disattivare la pubblicità basata sugli interessi. L'informativa sulla privacy deve includere una sezione in cui l'utente viene informato su come esercitare il diritto di rettifica del consenso alla ricezione di comunicazioni commerciali indirizzandolo verso risorse come la pagina sul diritto di opt-out della NAI (Network Advertising Initiative) o della DAA (Digital Advertising Alliance) negli Stati Uniti. Queste risorse sono disponibili anche nella sezione "Scelte dell'utente" dell'Informativa sulla privacy del Servizio di pubblicità Microsoft online.

  • Categorie sensibili. L'inserzionista deve mantenere la conformità a leggi, normative, norme di autoregolamentazione e altre norme applicabili alle campagne di remarketing, compresi eventuali divieti di creazione di elenchi di remarketing basati sui dati sensibili. I dati sensibili includono informazioni sanitarie, codici PIN, orientamento sessuale o altre categorie generalmente riconosciute di natura sensibile. È dovere dell'inserzionista comprendere e rispettare i divieti applicabili nei mercati in cui opera.

  • Prodotti e servizi non consentiti su Bing Ads. Il testo dell'annuncio e la pagina di destinazione non devono promuovere prodotti o servizi non consentiti. È possibile creare un elenco di remarketing per un prodotto o un servizio attualmente non consentito dalle norme relative al contenuto soggetto a limitazioni e non consentito di Bing Ads, ma non in modo tale che sia in conflitto con le norme relative al contenuto. Ad esempio, è possibile creare un elenco di remarketing basato sull'interesse per i prodotti del tabacco per promuovere un club per fumatori di sigaro, ma non la vendita di sigari.

  • Utenti minorenni. È vietato creare un elenco di remarketing, eseguire il retargeting o creare in altro modo profili di individui al di sotto dei 13 anni di età o dell'età indicata nel mercato di riferimento È inoltre vietato il targeting di individui al di sotto dell'età minima richiesta per il prodotto pubblicizzato. Ad esempio, non è consentito rivolgere gli annunci di bevande alcoliche a individui al di sotto dell'età minima consentita per bere alcolici.

  • Proprietà Web dirette ai bambini. Il remarketing di un gruppo di destinatari non deve essere implementato su siti o applicazioni rivolti ai minori di 13 anni di età o dell'età indicata nel mercato di riferimento.

  • Uso improprio del tag di monitoraggio. Modifiche, cambiamenti o alterazioni del tag di monitoraggio UET e dello script del tag sono severamente vietati, salvo che per gli utilizzi espressamente autorizzati da Microsoft. Ulteriori informazioni su implementazione e utilizzo del tag UET.

  • Georilevazione precisa sui dispositivi mobili. Qualora si decidesse di comunicare a Microsoft la posizione precisa di un utente finale, sarà necessario prima ottenere il consenso esplicito dell'utente.

  • Associazione di dati personali aggiuntivi. A esclusione di quanto indicato sopra, non è consentito associare altri dati personali agli elenchi di remarketing o ai tag UET oppure tentare di inviare tali informazioni a Microsoft in alcun modo.

  • Provider di dati di terze parti. Microsoft potrà scegliere, di tanto in tanto, di collaborare con provider di dati terzi allo scopo di consentire l'utilizzo di dati di terzi nelle campagne di remarketing dei propri inserzionisti. L'eventuale scambio di dati personali tra inserzionisti e provider di dati verrà gestito in conformità ai rispettivi criteri di privacy e ai singoli accordi applicabili stabiliti dalle parti. Microsoft non riceverà informazioni personali né altri dati nell'ambito di questi rapporti salvo quanto diversamente stabilito in questa o in altre informative applicabili, o in base a quanto altrimenti necessario per consentire il rendimento di campagne pubblicitarie e l'utilizzo della funzionalità di remarketing nella ricerca a pagamento. Microsoft non sarà responsabile in caso di perdita di dati, violazione di dati, utilizzo improprio di informazioni personali né si assumerà alcuna responsabilità derivante dal rapporto tra inserzionisti e provider di dati.


Icona della Guida alle norme di Bing Ads Guida alle norme di Bing Ads

Utilizza questi link per ottenere ulteriori informazioni sulle norme di Bing Ads.


Annunci con approvazione limitata o non approvati Ulteriori risorse